La regina dei Caraibi

Il corsaro nero si interrompeva di colpo, lasciando il lettore in dubbio sulla sorte della giovinetta Honorata, figlia del nemico Wan Guld, amata dall eroe.La regina dei Caraibi prosegue e conclude il racconto, come un secondo tempo dopo l intervallo pubblicitario collocato al momento di massima tensione Con grande maestria Salgari protrae i vantaggi della suspance e svilIl corsaro nero si interrompeva di colpo, lasciando il lettore in dubbio sulla sorte della giovinetta Honorata, figlia del nemico Wan Guld, amata dall eroe.La regina dei Caraibi prosegue e conclude il racconto, come un secondo tempo dopo l intervallo pubblicitario collocato al momento di massima tensione Con grande maestria Salgari protrae i vantaggi della suspance e sviluppa l azione come drammatico inseguimento tra i due rivali, tra il Corsaro Nero e Wan Guld, un , sullo sfondo di una natura selvaggia, tra passioni e uragani Sino al duello mortale, vendicatore contro vendicatore, il Corsaro Nero dei propri fratelli e Wan Guld della figlia perduta La conclusione affidata a un coup de th atre quanto mai spettacolare, in pagine tra le pi emozionanti che siano uscite dalla penna di Salgari Chi sar mai infatti la misteriosa Regina degli antropofagi che salva il corsaro naufrago sulle coste della Florida
La regina dei Caraibi Il corsaro nero si interrompeva di colpo lasciando il lettore in dubbio sulla sorte della giovinetta Honorata figlia del nemico Wan Guld amata dall eroe La regina dei Caraibi prosegue e conclude il

  • Title: La regina dei Caraibi
  • Author: Emilio Salgari
  • ISBN: 9788842513872
  • Page: 179
  • Format: Hardcover
  • 1 thought on “La regina dei Caraibi”

    1. Con un po' meno delle pedantesche dissertazioni sulla miriade di animali che si possono trovare sulle vergini coste delle Americhe, l'avrei apprezzato certamente di più. In realtà, sono arrabbiata con me stessa per non essere riuscita a mandare giù il ritmo lento di questa narrazione; ero convinta che nulla avrebbe potuto impedirmi di adorare il secondo capitolo dei Corsari delle Antille, nel quale avrei finalmente ritrovato il mio amatissimo Corsaro Nero, il personaggio di Salgari che più a [...]

    2. Non è il primo Salgari, ho letto con piacere Le meraviglie del Duemila e Il corsaro nero. E qualcosa della serie di Sandokan anni fa. Questo è il seguito del corsaro nero. Un po' noioso rispetto ai precedenti perché se ne "Il corsaro nero" si rimane affascinati dalla figura misteriosa del cavalier di Ventimiglia tutto vestito di nero che si staglia sull'orizzontequi ormai è un po' tutta una ripetizione e nulla di più è aggiunto per tratteggiare psicologicamente il personaggio.In questo lib [...]

    3. Nettamente inferiore rispetto a Il Corsaro Nero: la vicenda ci mette un po' a prendere il via, all'inizio è abbastanza noioso, però poi ritorna ad essere il Salgari di sempre, con il suo stile dialogato inconfondibile e le scene d'azione mozzafiato. Finale un pochino buttatoavrebbe meritato un'attenzione maggiore, ma vabbè, erano altri tempi, Salgari già era accusato di mettere idee malsane in testa ai giovani.Carino, tutto sommato, anche se in alcuni punti sembra il calco del primo libro

    4. Sempre avvincenti le storie di pirati e anche questa volta ne vengo catturata e affascinata.**** SPOILER****Dopo moltissime peripezie il Corsaro Nero si vendicherà finalmente di Wan Guld e ritroverà Honorata che, salvata dagli antropofaghi ne è, nel frattempo, diventata la Regina. Ritrovatisi se ne andranno da soli verso il loro destino.

    5. Non ho potuto non considerare questo secondo volume del ciclo come strettamente collegato al primo, quasi la seconda parte di un tutt'uno; la storia prosegue e non fa che ampliarsi, guadagnando in tecnica narrativa - in primo luogo attraverso gli spostamenti di "inquadrature" sulla trama - ma anche in caratterizzazione dei personaggi. La conclusione mi è sembrata perfettamente giusta.

    6. Come il precedente, è carino, ma stavolta a disturbarmi sono stati i gesti eccessivi, i vari singulti, movimenti delle braccia, le facce stravolte che veri esseri umani non faranno mai. Insomma, mi è sembrato tutto molto teatrale, e questa per me è una pecca.

    7. I corsari delle Antille: Mare forza noveCaratterizzato da toni cupi, questo ciclo di romanzi vede il desiderio di vendetta personale e di onore governare le azioni dell’eroe dimentico dei propri sentimenti. Emblema immortale dell’eroe dilaniato tra forze opposte, l’avventura incarnata dal Corsaro Nero e dagli altri comprimari dei romanzi, può sembrare a tratti ingenua e leggera, ma coinvolge, appassiona ed entusiasma visceralmente.In questo libro si conclude la tormentata storia d’amore [...]

    8. Sinceramente un po' una delusione. Bellissimo Il corsaro nero. Questo seguito invece l'ho trovato un po' troppo "romantico" e poco credibile. Con il Corsaro che si strugge d'amore per la sua donna perduta, i crudeli filibustieri che lo trattano con sussiego, tutti i peggiori capitani dei mari che si sperticano per cercare di aiutarlo nel compiere la sua vendetta. A questo si aggiungono pagine e pagine di descrizioni di terre e animali esotici, ricerche di cibo, caccie roccambolesche e a volte co [...]

    9. Impossibile dimenticare le vivide immagini di questa lettura infantile. Soprattutto l'Ottimo Amburghese e la faccenda del Corsaro Verde e di quello Rosso che galleggiano putrefatti nella scia della nave del fratello, a eterno memento dell'onore e della vendetta. Sono passati trent'anni e ancora ricordo la sensazione mista di ilarità e fascinazione che, già a dieci anni, la prosa ampollosa e melodrammatica di Salgari mi suscitava. Dopo Sandokan e il Corsaro Nero non ci sarà mai altra avventura [...]

    10. A more interesting book than the first one actually all the action was here. Still guided by the idea of killing his brother's assassin, during a new adventure he finds out that the impossible is not that impossible, that things left forgotten comes back to life, that hope dies last. The final of the bookobably starting from some earlier chaptersleft me speechless and the turn of action made me not to leave the book beside. Enjoy another adventure of il corsario negro.

    11. This was my favorite book when I was a kid Its been almost ten years since I last read it, and will definitely reread sometime soon. I can't remember details but what I do remember is that it has a lot of action and pirates and murders and a hero who often has hallucinations of his dead brothers (who were pirates as well).

    12. Formidabile secondo capitolo del Ciclo dei Corsari, con uno strepitoso colpo di scena finale. Mi ero troppo appassionata alla storia e ai personaggi, questo libro secondo me è un vero capolavoro, capace di unire lo stile narrativo accattivante di Salgari, l'avventura, e finalmente l'amore.

    13. la retorica di fine ottocento venerava come un eroe uno che sacrificata centinaia di persone per inseguire una vendetta personale. e che per giunta si cacciava continuamente nei guai e dovevano venire a salvarlo. mi sembra degno di una commedia con Alvaro Virali, però è divertente.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *