La finestra dei Rouet

Un lento, soffocante pomeriggio estivo In un modesto appartamento di Faubourg Saint Honor , una donna sta ricucendo un vecchio vestito Al di l della sottile parete che divide la sua stanza da quella attigua, due corpi giovani si stiracchiano voluttuosamente dopo aver fatto l a La donna sente tutto, immagina ogni gesto, come se li vedesse nudi, carne contro carne,Un lento, soffocante pomeriggio estivo In un modesto appartamento di Faubourg Saint Honor , una donna sta ricucendo un vecchio vestito Al di l della sottile parete che divide la sua stanza da quella attigua, due corpi giovani si stiracchiano voluttuosamente dopo aver fatto l a La donna sente tutto, immagina ogni gesto, come se li vedesse nudi, carne contro carne, avvinghiati, con la pelle luccicante di sudore si crogiolano in quel colore, in quell odore di bestia umana Nel lungo specchio rettangolare dell armadio, prima di provarsi il vestito, si guarda i seni, li prende in mano, li stringe nessuno sa quanto siano belli, ancora adesso che sta per compiere quarant anni, nessuno sa che il suo corpo mai sfiorato dalla mano di un uomo lo stesso di quando ne aveva sedici Poi, come fa sempre, si avvicina alla finestra Dall altra parte della strada vive la ricca famiglia dei Rouet, proprietari non solo del palazzo in cui abitano, ma di buona parte dei palazzi intorno Per ore e ore, da dietro le persiane accostate, la donna spia la loro esistenza quella dei vecchi, al piano di sopra, e quella del giovane Hubert e della sua bella, irrequieta moglie Antoinette, al piano di sotto Sar lei, in questo assolato pomeriggio di luglio, l unica testimone di qualcosa che potrebbe anche essere un omicidio E da ora in poi la donna comincer a vivere per procura la vita di Antoinette una vita fervida, invadente, in tutta la sua spaventosa ferocia , una vita proibita , che a poco a poco diventer la sua Con La finestra dei Rouet, storia di una torbida ossessione, Simenon ha scritto uno dei suoi romanzi pi sottilmente perversi.
La finestra dei Rouet Un lento soffocante pomeriggio estivo In un modesto appartamento di Faubourg Saint Honor una donna sta ricucendo un vecchio vestito Al di l della sottile parete che divide la sua stanza da quella a

  • Title: La finestra dei Rouet
  • Author: Georges Simenon Federica Di Lella Maria Laura Vanorio
  • ISBN: 9788845923975
  • Page: 480
  • Format: Paperback
  • 1 thought on “La finestra dei Rouet”

    1. Una visione della vita sorretta da una certa predestinazione, un’esistenza fra le tante inutile e insensata, a corollario un intero universo emotivo che , sapientemente imbastito nei tempi dilatati della fanciullezza, si lacera nel tempo incompiuto di un’esistenza mai vissuta. Nique, povera Nique, così ti chiamano ancora i tuoi parenti lontani che a stento ti rintracciano a Parigi per annunciarti la morte di una zia. Dominique, sola, povera e bramosa di vita. Educata a stare da una parte, m [...]

    2. Le vite degli altri: ecco un possibile sottotitolo, che ricorda il bellissimo film di von Donnersmarck, per questo torbido e sensuale romanzo breve di Simenon, declinato quasi tutto al femminile. Dominique Salès, la protagonista, è un’affittacamere quasi indigente che vive in un piccolo appartamento in Faubourg Saint-Honoré a Parigi. La sua esistenza trascorre piatta e incolore tra meschine economie domestiche ed è rischiarata esclusivamente dalla presenza dei vicini di cui lei segue avida [...]

    3. che strano libro.Dà l'impressione che l'autore sia partito con un'idea e l'abbia cambiata in corsa, perché la prima parte - la migliore - va in una direzione, e poi nella seconda parte la storia vira.Si è convinti, leggendo la prima parte, che la protagonista finirà per influire su quelle vite altrui - selvagge quanto la sua è inerte - che osserva con un misto di invidia e di fastidio. Ed effettivamente lei sembra prendere in mano la situazione, sia pure in maniera occulta e vile, ma dai su [...]

    4. Dominique, la protagonista del romanzo, ha quarant’anni e ancora un corpo fresco come un'adolescente, ma non sa ancora cosa sia la giovinezza e la vita. "Non fa rumore per le scale Perché le è stato insegnato a salire senza far rumore, a non disturbare gli altri, a farsi da parte".Vive la sua vita alla finestra, rammendando calze, ricordando il padre generale, ascoltando al di là della sottile parete i suoni fatti dalla coppia di giovani sposi cui ha affittato la stanza. Spia, ascolta, osse [...]

    5. ACROSS THE STREET. (1945). Georges Simenon. ****.This is one of Simenon’s “psychological” novels. There are quite a few in his list of publications. Although they are not as popular as his Inspector Maigret novels, they are extremely well written, and manage to explore the human psyche with a high degree of perception. “Across the Street” is the story of Dominique, a single woman of a certain age, who was the daughter of a famous General. She lives alone in a plain apartment in a flat [...]

    6. Un Simenon voyeur quello che leggiamo in questo splendido romanzo, in cui viene messa impietosamente a nudo una vuota esistenza che vive solo dei ricordi del passato, priva di un presente che la riempia e gli dia un senso. Per poter andare avanti si deve riempire quel vuoto con qualcosa che funzioni come surrogato al vivere. Cosa meglio della vita altrui? Certo, non una esistenza qualsiasi, ma quella che si avrebbe voluto avere, quella che una donna di quaranta anni che è vissuta sempre sola ad [...]

    7. Simenon sta diventando la mia ossessione.Con la precisione di un chirurgo incide con il bisturi nelle pieghe più profonde dell'animo, scava nella normalità, nelle misere trappole del vivere quotidiano e senza alcuna pietà ti trascina nel profondo abisso dell'inquietudine da cui non puoi più risalire e sei perduto, irreversibilmente. Grande!

    8. Georges Simenon es de esos autores que pueden contar la historia menos interesante y envolverte por completo en las maquinaciones de los personajes. En este caso, la historia de Dominique Salès es bastante simple: una mujer soltera y terriblemente pobre va perdiendo la poca decencia que le queda mientras espía a sus vecinos. A simple vista no es la clase de libro que uno quisiera leer pero conforme vamos avanzando en las historias que ella presencia nos vamos dando cuenta de que no sabemos nad [...]

    9. I'm reading the English translation of this, "Across the Street." So far, so good, half way thru. Claustrophobic suspense. The demurel heroine is demented.OK, all done and I must say this is a rather sad book. The heroine's story begins pitifully and ends on a downright grim note. I'm puzzled by the "mystery" sticker my local library put on the spine of this novel (I believe there were some online reviews suggesting a mystery component as well). But a character who peeps through keyholes does no [...]

    10. "Many of Simenon's non-Maigret books are psychological novels, delving into the mindn of the leadung character to define who he is and why he does what he does. This time the leeading character is a woman and Simenon tries his hand at exploring the feminine psyche, namely the obsessed neurotic feminine psyche.The book is not a success, Dark and brooding, it has few redeeming characteristics and no redemptive characters."

    11. La vita vissuta e la vita spiata.Fin dalle prime pagine Simenon tratteggia con uno straordinario talento pittorico il ritratto di una donna sola e, come in una ripresa cinematografica che si allarga in dissolvenza, di quello che la circonda: gli oggetti, la stanza, la casa, la strada, le finestre di fronte e Parigi che per gran parte del libro resta come una presenza solo intuita, al di là dell'albero all'angolo su cui cantano gli uccelli al mattino presto.In questo scenario si muovono come su [...]

    12. This is the ultimate cautionary tale for women inclined to live alone. Our heroine, a woman not yet even 40 years old, lives in a small apartment inherited from her father. She is impoverished and has no friends. Much of her time is spent looking out her windows into the windows across the street, where her neighbors seem to lead dramatic lives. Simenon handles the switch in points-of-view so perfectly that at first I hardly noticed. First I was in the head of Dominique as she darned the holes i [...]

    13. Simenon's books are always so simply written and flow easily when you read them. Across the Street was no exception, but I really didn't gain anything from the book as far as lessons learned, or morals.Dominique is nearly 40 years old and lives by herself in an apartment. She spends her entire existence spying on her neighbors, and one day witnesses someone across the street neglecting a sick husband as she lets him die. Dominique becomes obsessed and enraptured with the young 20-something woman [...]

    14. Tutti i libri di Simenon che non hanno come protagonista il commissario Maigret sono immensamente tristi. Belli, ma tristi. E non solo. La voglia di fare e la sessualità positiva, entrambe generalmente “assenti” nei protagonisti, conducono i personaggi a passi estremi che non inducono certo il lettore ad amarli, bensì a compatirli. E’ questo il caso di Nique, la voce narrante di questo romanzo, che lentamente avvizzisce e perde il suo sé nel mare di una vita che, si sa, non ci mette sem [...]

    15. Scritto nel 1942 ma pubblicato solo nel '45, La finestra dei Rouet è la linea immaginaria che congiunge La finestra sul cortile di Alfred Hitchcock con La vita istruzioni per l'uso, il grandioso romanzo di Georges Perec. A dire il vero il libro di Simenon li precede entrambi. Inoltre, è universalmente noto che Hitchcock ha tratto il suo film (uscito nel 1954) da un racconto di Cornell Woolrichettodeilettori/

    16. This is a very good Simenon "hard" novel, as he called them. An older woman, who lives alone on slender means, finds diversion in spying on the neighbors who live across a Paris street. Told from her point of view, the reader is gradually drawn into her world from memories of her early life with her parents to her present day circumstances. Inventing and deducing the difficulties of another woman across in a room a cross the street, she is so soon living "her life' and becoming more and more inv [...]

    17. passare ad altroNon � dei migliori del grande George: l'atmosfera e lo stile sono grandi, ma la narrazione procede trascinandosi in un ritmo blando e senza vigore. Rester� nella memoria del lettore solo l'ombra del personaggio proncipale, che attraversa la storia come un fantasma, scivolando sugli eventi quasi impercettibilmente.

    18. As with almost all of Simenon's works, I enjoyed this but being the first non-Maigret book I've read I think I kept waiting for something more to happen. This probably colored my view of the novel. That said, for a man writing about a woman approaching mid-life alone and with no self-identity, this is a most perceptive work.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *